Caricamento Appuntamenti
Questo evento è passato.

Con Laura Angelelli

Quota di partecipazione: Eu 10,00 (Eu 12,00 non iscritti a Flumen)
Biglietto di ingresso + diritti di prenotazione: Eu 10,00 / ridotto Eu 8,00 per minori di 18 e maggiori di 65 anni

Sotto la bella basilica dei SS. Giovanni e Paolo al Celio, fondata all’inizio del V secolo, si nasconde uno straordinario complesso di edifici residenziali di età romana. La tradizione identifica questi luoghi con la casa in cui i SS. Giovanni e Paolo abitarono e furono sepolti dopo avervi subito il martirio sotto il regno dell’imperatore Giuliano l’Apostata (361-363 d.C.). Il complesso archeologico, scoperto nel 1887 da Padre Germano di S. Stanislao, rettore della Basilica dei SS. Giovanni e Paolo al Celio ancora oggi officiata dai Padri Passionisti, svela un suggestivo itinerario attraverso oltre 20 ambienti ipogei su vari livelli, in parte affrescati con pitture databili tra il III secolo d.C. e l’età medievale. Un susseguirsi di sale decorate, un dedalo di strutture stratificate, tagliate dalla fondazione della chiesa, mostrano uno spaccato di vita quotidiana ed un’interessante commistione di temi culturali e religiosi. Da caseggiato popolare (insula) a ricca domus, fino alla costruzione del titulus cristiano: queste sono le principali vicende del monumento che nasce dalla fusione di una serie di edifici. La notevole stratificazione archeologica e l’ottimo stato di conservazione delle strutture si individua già dall’estern, poiché l’attuale muro perimetrale della chiesa paleocristiana ha inglobato la facciata dell’antica insula, della quale si riconoscono il portico ad archi lungo il Clivo di Scauro e le finestre di due dei piani superiori.

Vuoi registrarti per questo appuntamento?

Puoi farlo nel modo che preferisci:

  • Chiamandoci al numero: 06.45504424

  • Compilando il modulo qui sotto

Nome (richiesto)

Email (richiesto)

Cellulare (richiesto)

Posti